Colonne dinamiche in Reporting Services

lunedì 09 giugno 2008 - 16.44

Riccardo-QLT Profilo | Newbie

Sto cercando di creare un report dinamico tramite SQL Server 2005 Reporting Services, in modo che lo stesso report mi permetta di vedere in un singolo report clienti e prodotti, oppure agenti e prodotti, e via dicendo. Il mio tentativo è stato quello di inserire dei parametri nella query del report che inserissero dinamicamente le gerarchie da utilizzare. Il problema, però, è che nel creare un parametro bisogna per forza indicare un valore di default, ed in esecuzione, anche cambiando il valore di tali parametri, VIENE SEMPRE UTILIZZATO IL DEFAULT!
Questo mi porterebbe a dedurre che la query viene calcolata prima della lettura del valore dei parametri, ma questo non è possibile, altrimenti non funzionerebbe nulla!!
Quindi sono io che sbaglio approccio oppure ho trovato una pecca in MSSQL server? Come posso fare?

freeteo Profilo | Guru

ciao,
stai parlando di report RDL, o RDLC ovvero, il report è dentro ad un reportserver, o è agganciato alla tua applicazione (asp.net o Win32) ?
Qualcosa del genere è già stato discusso qui: http://www.dotnethell.it/forum/messages.aspx?ThreadID=23049 prova a darci un'occhiata se c'è qualcosa che ti può servire

ciao.

Matteo Raumer
[MCAD .net]
http://blogs.dotnethell.it/freeteo

Riccardo-QLT Profilo | Newbie

No, la tua idea delle colonne invisibili non risolve il mio problema, purtroppo. In effetti sto lavorando su dei file .rdl in Sql server reporting services, tramite Business Intelligence Development Studio. Il fatto è che voglio creare un report dinamico perche se includo nello stesso report tutti i livelli di una gerarchia (lavoro su un cubo) il reeport stesso va in crash dopo molti minuti di vana attesa (penso per colpa della grande mole di dati in esame). A questo punto ho deciso di suddividere i diversi livelli in altrettanti report separati, ma cosi sono arrivato ad avere quasi 250 report! Così ho deciso che creare un report che accettasse dinamicamente i nomi dei livelli da estrarre sarebbe stata una soluzione molto più rapida e soprattutto "modificabile", nel caso cambiasse qualcosa nella struttura del cubo.

freeteo Profilo | Guru

ciao,
la gestione dei report sul ReportServer non la conosco bene, ma il tuo "dinamicamente" cosa itendi, metti un parametro che deve essere inserito dall'utente al momento della visualizzazione del report che poi ti discrimina i dati?

ciao.

Matteo Raumer
[MCAD .net]
http://blogs.dotnethell.it/freeteo

Riccardo-QLT Profilo | Newbie

Bravo, hai centrato in pieno il problema! L'utente digita dinamicamente i nomi delle tabelle da visualizzare, che vengono passati come parametri al report. Però non vengono interpretati se non dopo che le colonne sono già estratte.
Partecipa anche tu! Registrati!
Hai bisogno di aiuto ?
Perchè non ti registri subito?

Dopo esserti registrato potrai chiedere
aiuto sul nostro Forum oppure aiutare gli altri

Consulta le Stanze disponibili.

Registrati ora !
Copyright © dotNetHell.it 2002-2024
Running on Windows Server 2008 R2 Standard, SQL Server 2012 & ASP.NET 3.5