Partire da 0!!!

mercoledì 15 giugno 2005 - 15.56

Andy Profilo | Senior Member

Ciao a tutti!

...ma se io, dopo una base di programmazione WinForm, volessi da domani iniziare a lavorare con WebForm in Asp.Net....da dove posso partire?

Qualcuno può suggerirmi Tutorial, Libri o siti che aiutino in modo SEMPLICE un niubbo totale(mai programmato x Web, solo x Winform) ad imparere questo tipo di mentalità?
Quello che mi serve è la base sui controlli, sul concetto Client-Server, poi penso che i comandi x il lavoro su database sia identico a quello WinForm...sbaglio?

Grazie mille...

Brainkiller Profilo | Guru

Ciao,
già dal .NET Framework SDK si può imparare molto, però devi mangiare bocconi qua e là di documentazione. Se vuoi seguire un filo logico buono, questo libro di Wrox è molto buono:
http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/0764558900/qid=1118843787/

Oppure quest'altro di Dino Esposito:
http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/0735619034/qid=1118843850/

E poi ci vuole tanta pazienza. Ricordati che a breve esce VS.NET 2005 che rivoluziona tutto.

ciao
david

totti240282 Profilo | Guru

non esageriamo rivoluziona tutto è un parolone,da vb6 al .net è una rivoluzione, ma dalla 2003 alla 2005 ( per esperienza diretta) non è una rivoluzione,solo degli upgrade di classi.

Brainkiller Profilo | Guru

Si vede che non conosci bene il nuovo prodotto.
Il Framework dalla 1.1 alla 2.0 se non è raddoppiato come numero di classi, poco ci manca, molti metodi sono stati deprecati e ne sono stati aggiunti di nuovi. Dal punto di vista del prodotto ora ci sono 3 prodotti un Visual Studio Team Architect, Team Developer e Team Test, con la base server di Team Foundation. Ci sono tecnologie nuove di deploying che prima non c'erano come il ClickOnce.
La programmazione Web è completamente diversa c'è la possiblità di non aver più code-behind, c'è un compile automatico a seguito di una modifica sui file .aspx, c'è tutta una serie di API nuove come la Membership API, ecc.
Dal punto di vista Windows Forms, ci sono tutta una serie di nuovi controlli come il controllo per le porte seriali e miglioramenti su quelli precedenti Autocomplete sui textbox, e via di seguito.
Qui ho solo menzionato poche delle novità del nuovo ambiente.
Se a te sembra solo un aggiornamneto di classi ...

ciao
david

totti240282 Profilo | Guru

master page(finalmente) alle membership e ai profile, ai nuovi controlli come le webparts e i login.


be devo dire che ste cose le ho gia studiate,e sono delle ottime novità,che pero non richiedono grande studio,anzi sono semplicissime da usare.

Quello che volevo dire è ,che le novità sono tante ma il codice grazie a queste,si è ridotto notevolmente,sopratutto sul web.

prendiamo per esempio clickonce,possiamo fare tutto dalla finestra di progettazione,o se vogliamo scrivere codice al massimo sono 5 semplicissime righe di codice.

i login ??? non c'è da scrivere una riga di codice ,cosi come l'api che permette di gestire gli utenti(poi se si vuole usare il codice anche qui sono delle semplicissime righe di codice).

Io personalmente non vedo l'ora che esca per la semplicità e la potenza delle nuove classi,che colmano le lacune del vb 2003.

Per dire tutto cio ,ho gia letto il libro di dino esposito sull asp 2.0 e database,e il libro che parla delle novità del vb 2005.

Andy Profilo | Senior Member

Grazie a tutti ragazzi!

Ora ho un pò di tempo per dedicarmi all'argomento, speriamo di capirci qualcosa, proverò più risorse possibili...

Ciao, Andy.

Brainkiller Profilo | Guru

Ciao Totti,
effettivamente il numero di linee di codice da scrivere si è ridotto e si ridurrà, ma questo è nella logica dell'evoluzione, quando scrivevi in Assembler c'erano migliaia di righe, poi in C molte meno, in C++ ancora meno, e così via (fra un po' un software farà i programmi da solo! :).

Visual Studio .NET 2005, è semplice a prima vista, perchè è una specie di Click&Go, anche un bambino forse se lo apre riesce a fare qualcosa, peccato che il tutto si limita a quelle cose già preconfezionate. Chi fa integrazione o lavora in ambienti eterogenei ti assicuro non trova tutte queste facilità che trovi anche tu.

Che le nuove tecnologie siano semplicissime da usare non c'è dubbio, ma non hai mai pensato che magari di 100% che devi sapere sull'argomento magari ora sai solo 10% ? Certamente se a te basta solo quel 10%, sei fortunato.

Per fare un esempio anche la DataGrid in FW 1.0/1.1 era una grande evoluzione, 3 righe per riempire e creare una Table quando in ASP dovevei fare 3 mila response.write. Però quando si doveva andare a colorare una cella, inserire un dropdown in un'altra, ecc. vedi che le cose si complicano. VS.NET2005 ha risolto tante di queste lungaggini, ma è inevitabile che ne arriveranno della altre.

Nel frattempo puoi concentrarti di più sull business logic della tua application.

ciao
david

totti240282 Profilo | Guru

"Nel frattempo puoi concentrarti di più sull business logic della tua application."

E' proprio questa la nuova logica di microsoft :)

cmq non vedo l'ora che esca per mettere "le mani" sui nuovi oggetti

totti240282 Profilo | Guru

be alla fine a grandi linee è quello che ho detto io,un alro esempio ??.

prima per infilare uan combo in un datagrid,fare gli aggionamenti,l'ordinamento,la paginazione ec.... ci volevano un bel po di righe di codice.Adesso nel bene e nel male ,non serve nemmeno una riga di codice.

Brainkiller Profilo | Guru

Certo è così,
ma noi discutevamo comunque sulla complessità e l'evoluzione del Framework dalla 1.1 alla 2.0.
Tu hai contestato il mio "rivoluzionare" dicendo che era un semplice update, come da 1.1 a 1.2.
Invece in realtà è proprio una major update, tanto che il numero di versione cambia da 1.x a 2.x

ciao
david :)

totti240282 Profilo | Guru

si volevi dire allora cheaumentadi molto il numero di classi ???allora chiedo scusa.

Pero è vero che sono aumentate ma sono moltsemolici da usare e fanno risparmiare parecchio tempo.

Brainkiller Profilo | Guru

La complessità di una tecnologia o di un prodotto non è data dal numero di classi o dal numero di righe.
Certo anche queste partecipano a fare aumentare il livello di complessità. Molto viene dato però da come viene costruito il codice, dagli algoritmi, dall'interoperabilità fra i vari componenti, dall'estendibilità ecc.

Io non so, se tu trovi le classi facili da usare significa che costruisci siti da 2/3 pagine con funzionalità base, utilizzando il database di Access o di SQL Server che ti crea visual studio automaticamente. Prova ad entrare in un ambiente eterogeneo, magari con basi dati diverse, con un sito pre-esistente che devi migrare, ecc. Se usi lo Starter Kit di VS.NET fai ancora prima.

Il problema è che arrivare a 10 ci arrivano tutti, il mercato però paga con moneta sonante solo chi arriva a 100 e oltre. Quindi valuta il contesto ogni volta prima di tirare conclusioni affrettate.

con amicizia
ciao
david

totti240282 Profilo | Guru

ok rega :) io la vedo molto semplificata la cosa e ti assicuro che non faccio programmi semplici.

Cmq non vedo l'ora che esca e di mettere le mani sulle tante novità messe a disposizione.

Brainkiller Profilo | Guru

Allora io fossi in temi preoccuperei, perchè fra 2 anni non abbiamo più il lavoro nè io nè te perchè chiunque potrà mettersi lì a programmare, sbaglio ?

ciao
david

totti240282 Profilo | Guru

no non sbagli pero è la logica,cioe dato che le classi sono molte,ogni volta sempre di piu è logico che prima un programma lo facevi per esempio con 100 righe di codice ,poi con la versione nuova lo fai con 50 poi con 30 poi con 20.SE non fosse cosi non potremmo mai ricordarci tutte le classi ,o meglio verrebbero fuori programmi ,anche semplici , con milioni di righe di codice.non so se mi sono spiegato,scusate se lo fatto male.

Andy Profilo | Senior Member

Ciao, scusate se mi intrometto (tanto il topic è mio =P), ho preso il libro si Esposito, ora mi metto..l'importante credo sia imparare la logica di programmazione in Asp, poi se cambiano i metodi ci sarà una guida credo, o qualcosa del genere...


A proposito, una nota a David...sono d'accordissimo con te, ma io ho già paura OGGI, perchè già oggi vedo molta gente che programma, e spesso non sa di quello che sta parlando...
So e non pretendo di eseere un guru della programmazione, ma mi vanto di essere passato da alcuni gradini che oggi sono spesso dati per scontati..
Sicuramente ti ricorderai di quando si programmava in C, o in C++, quando anche solo creare una Window poteva dare problemi, dei messaggio WM_..., dove tutto veniva costruito a mano passo passo..

Ovviamente è più comodo per tutti fare "Aggiungi nuova form", e form1.showdialog(), ma già oggi non tutti sanno cosa c'è dietro...

Brainkiller Profilo | Guru

Ciao Andy,
anche io sono d'accordo con te e anzi, sicuramente chi comincia a programmare in .NET 2.0 non sa cosa effettivamente succede quando dragghi una tabella dal Database Explorer all'interno di una pagina .aspx oppure quando crei un SqlDataSource e lo assegni a una datagrid senza scrivere linee di codice.

Alla stessa maniera quando crei una Windows Form pochi sanno cosa sono i messaggi tipo WM_ ecc. però nel momento in cui vuoi creare delle customizzazioni sei a piedi e non sai che puoi scrivere un bel "protected override WndProc" e gestire da .NET i messaggi di Windows :) lo sapevi ? :)

Linguaggi C/C++ sono estremamente potenti e credo che difficilmente verranno abbandonati. E' sufficiente fare qualche test per accorgersi dell'enorme potenza offerta da questi linguaggi dal punto di vista prestazionale. .NET da' altri vantaggi cioè la rapidità nello sviluppo, ma non ancora prestazionale, anzi a volte le performance sia come consumo di memoria sia come prestazioni generali sono molto scadenti. Ho visto software banali girare con 80/90 mega di ram impegnata, è insostenibile.

Tanto più che stessa Microsoft ha detto che in Longhorn sono state inserite migliaia se non errore API nuove di balla unmanaged Win32, alla faccia di tutti quelli che volevano Longhorn Managed scritto in .NET. Guarda caso Microsoft usa sempre Visual C++ per lo sviluppo delle sue applicazioni, il .NET viene utilizzato solo in settori limitati anche se in alcuni casi (CLR dentro SQL Server 2005) hanno creato degli ottimi compromessi.

ciao
david

Andy Profilo | Senior Member

Alla stessa maniera quando crei una Windows Form pochi sanno cosa sono i messaggi tipo WM_ ecc. però nel momento in cui vuoi creare delle customizzazioni sei a piedi e non sai che puoi scrivere un bel "protected override WndProc" e gestire da .NET i messaggi di Windows :) lo sapevi ? :)
...

..ottimo, questo non lo sapevo..hai qualche articolo o sorgente per vedere come si fa? ^_^

...
Linguaggi C/C++ sono estremamente potenti e credo che difficilmente verranno abbandonati. E' sufficiente fare qualche test per accorgersi dell'enorme potenza offerta da questi linguaggi dal punto di vista prestazionale. .NET da' altri vantaggi cioè la rapidità nello sviluppo, ma non ancora prestazionale, anzi a volte le performance sia come consumo di memoria sia come prestazioni generali sono molto scadenti. Ho visto software banali girare con 80/90 mega di ram impegnata, è insostenibile.
...

Esatto, e chi lavora o ha lavorato in ambiente industriale sa perfettamente cosa significa aver BISOGNO di lavorare con le porte COM, per esempio, e con frequenze Timer elevate (se non ricordo male il max x VB è di 500 Ms..), io lavoravo anche con frequenza di 10 Ms..

totti240282 Profilo | Guru

be lo sai che quel timer al di sotto dei 500ms servirebbe anche a me ???

Andy Profilo | Senior Member

Eh..sono sicuro che in c++ si poteva; quando ne ho avuto bisogno, e il linguaggio da usare era x forza VB, abbiamo dovuto risolvere con l'elettronica, utilizzando un PIC che emettesse quelle frequenza attaccato alla COM..magari oggi anche VB supporta quella velocità, non ho provato..tu ci hai provato?
Se no non so proprio come risolvere via SW..

totti240282 Profilo | Guru

col .net non cio provato,io parlavo del vecchio vb6.

Brainkiller Profilo | Guru

>..ottimo, questo non lo sapevo..hai qualche articolo o sorgente per vedere come si fa? ^_^

ma è sufficiente che scrivi protected wndproc poi l'intellisense, parte, premi invio e si completa da solo. Puoi farlo anche derivnadolo dei controlli tipo TextBox o Label per perosnalizzarne il comportamento. A studiarci si possono fare cose evolute anche perchè è come programmare nativamente con C++ e Win32API

>e con frequenze Timer elevate (se non ricordo male il max x VB è di 500 Ms..), io lavoravo anche con frequenza di 10 Ms..

non ricordo il timer di VB, ma ricordo che era poco performante infatti si usava creare una DLL esterna scritta in C++ con dentro le API per creare timer appositi ad alte prestazioni come quello multimediale dentro winmm.dll

Quelli .NET sono sicuramente migliorati ma non so se corrispondono 1 a 1 a quelli Win32API.
ciao
david

Andy Profilo | Senior Member

Ok, ci provo..poi mi sbizzarrisco!!!

Grazie ancora..

Ciao.
Partecipa anche tu! Registrati!
Hai bisogno di aiuto ?
Perchè non ti registri subito?

Dopo esserti registrato potrai chiedere
aiuto sul nostro Forum oppure aiutare gli altri

Consulta le Stanze disponibili.

Registrati ora !
Copyright © dotNetHell.it 2002-2023
Running on Windows Server 2008 R2 Standard, SQL Server 2012 & ASP.NET 3.5