Home Page Home Page Articoli Un browser alternativo : Mozilla Firefox

Un browser alternativo : Mozilla Firefox

Un articolo controcorrente rispetto alla linea editoriale di questo sito, ma è quasi un dovere parlare della tecnologia e delle avanzate features messe a disposizione da questo ottimo Browser di ultima generazione perchè solo così si può definire questo gioiello. Provare per credere.
Autore: David De Giacomi Livello:
Browser come strumento per lo sviluppo
Cominciamo a dire che il browser a mio avviso non dev'essere solo uno "sfogliatore" per visualizzare le pagine Internet ma dev'essere anche uno strumento per aiutare il programmatore nella costruzione delle sue soluzioni, e nella risoluzione dei problemi ad esse correlati.
E' chiaro che la maggior parte del lavoro viene svolto dall'ambiente di Visual Studio. Ciò non toglie però che tutto il codice HTML non può essere debuggato perchè è puro e semplice codice interpretato e quindi fino a quando non vediamo la nostra pagina dentro al Browser non possiamo capire se effettivamente abbiamo realizzato ciò che era nei nostri progetti o meno. La mia esperienza personale mi dice infatti che Internet Explorer attualmente non è uno strumento all'altezza per questo tipo di compito. Mi è capitato recentemente di installare Mozilla Firefox e dopo alcuni giorni di test ho dovuto ammettere quanto era ottimo questo software. Per questo quindi mi sono deciso di scrivere una overview per portarvi a conoscenza delle enormi potenzialità offerte da questo nuovo Browser.

Internet Explorer vs. Mozilla Firefox
Dopo aver annientato definitivamente qualche anno fa Netscape, Microsoft si è addormentata sugli allori e non ha più continuato lo sviluppo del suo browser, il Microsoft Internet Explorer. Immagino che Microsoft abbia avuto progetto ben più interessanti da seguire (vedi Visual Studio .NET 2005, SQL 2005 e Longhorn) in questi anni e mesi, sicuramente però il Browser è uno degli strumenti più usati attualmente sul computer di ogni utente e quindi bisognava riservare ad IE una certa importanza e ulteriori fondi per lo sviluppo.
Il cammino di Microsoft è stato forse rallentato dai vari bulletin di sicurezza relativi a falle di Internet Explorer e quindi le modifiche sostanziali che sono state fatte erano relative a questioni di sicurezza.
Solo con il Service Pack 2 di Windows XP abbiamo potuto scorgere novità interessanti per l'utente medio comune ma non certo per lo sviluppatore.

Il progetto Mozilla e Mozilla Firefox
E' proprio dalle ceneri di Netscape che è nato e si è sviluppato di gran carriera il progetto Mozilla. I vari team di sviluppo sparsi nel mondo sono riusciti infatti a creare un ottimo motore di rendering. Arrivati ad un buon livello hanno deciso così di staccare una costola dal progetto principale e creare una versione Light (passatemi il termine) del Browser, appunto Firefox (volpe di fuoco come testimonia il logo) che non comprende aggiunte come il client di posta, il client IRC, ecc.

Modularità di Mozilla e plug-in
Alla base del grande successo riscosso da Mozilla io credo ci sia la sua modularità e il sistema dei plug-in. Mozilla è effettivamente estendibile facilmente. Questo lo rende un tool potentissimo. E' possibile infatti scaricare da Internet all'istante i moduli aggiuntivi e installarli rapidamente; saranno operativi solo in seguito alla chiusura e riapertura del programma. I plugin che ho avuto modo di vedere e provare sono numerosi e di variabile utilità, dalla barra per comandare Winamp al modulo elimina Banner. Qui di seguito ne vediamo infatti alcuni.

Sezione Extensions
Quest'area elenca in modo semplice e intuitivo tutti i plugin che fino ad'ora sono stati installi. E' possibile con pochi click installarne di nuovi o eliminare quelli non utilizzati o non di proprio gradimento. Andiamo subito a vederne alcuni.

Plug-in Downloads
Parlo di plug-in in modo improprio perchè questa funzionalità è integrata nativamente all'interno di Mozilla. Questa feature non è altro che un Download Manager come Getright o simili. E' una feature richiestissima dagli utenti ma che non è mai stata implementata in Internet Explorer. E' un Download Manager molto light e poco evoluto che però fa le funzioni base cioè scarica i files, può interrompere il download, e riprenderlo in un secondo momento.



Plug-in Themes
Anche qui come sopra. Anche la parte di Temi è nativa del Browser e vi consente di "skinnare" a vostro piacimento il Browser. Feature introdotta e "scoperta" da Winamp che poi è stata applicata a vari software. Tra i primi ad adottarla per un browser sono stati quelli di "Opera" anche se nell'implementarla hanno appesantito decisamente il loro Browser.
Anche in questo caso i nuovi temi possono essere scaricati da Internet e installati istantaneamente. Non solo ma se qualcuno non vi piace più potete con un solo click rimuoverlo. Da qui potete capire le potenzialità della modularità di cui parlavo poco sopra.



Javascript Standard o Javascript Microsoft ?
Chi programma da diversi anni avrà potuto vedere come Microsoft ha modificato man mano la sua implementazione del motore di Javascript mischiandolo con VBScript e JScript. A oggi ci ritroviamo un browser (Internet Explorer) che interpreta quasi solo codice scritto appositamente per lui e di questo i Webmaster giustamente si lamentano. Solo sapendo come vanno le cose si capisce che se un codice Javascript non va su un browser diverso da IE non è un problema dell'altro browser ma proprio di Internet Explorer. Il famigerato document.all (specifica standard di Microsoft) serva da lezione.
Questo comando infatti viene interpretato correttamente solo su Internet Explorer ma non su Mozilla. In questo caso ci viene in aiuto la Javascript Console altra feature interessante.

Javascript Console
Internet Explorer quando c'è un errore si limita freddamente a segnalarlo nella status bar a sinistra. Dopo un doppio click alla ricerca di spiegazioni più dettagliate abbiamo solo modo di vedere qual è l'errore e a che riga è. Se ci sono ulteriori errori però non si può sapere. Mozilla invece offre appunto questo plugin apposito chiamato Javascript Console che elenca tutti gli errori Javascript all'interno della pagina. A seguito del doppio click in questo caso è possibile arrivare all'interno del codice e vedersi posizionati direttamente sulla riga che ha causato l'errore. Molto efficace in fase di debug.



Adblock plug-in
I banner sono veramente una delle tante disgrazie del Web. Nel 1994 quando cominciavo a vedere le prime pagine Internet molto scarne e vuote non immaginavo neanche che di lì a poco il tutto si sarebbe trasformato in un casino simile. Popup, pubblicità sopra sotto a destra a sinistra... In un certo senso il Web stava diventando ed è diventato un media qualsiasi come radio o televisione. I banner da dimensioni piccole sono arrivati a occupare vaste aree dello schermo, sono ricchi di colori, animazioni e anche suoni (grazie alla nuova tecnologia apportata da Flash di Macromedia) e francamente però quando sono troppi rompono le scatole, per non dirla diversamente :) Sono d'accordo che un sito Web faccia pubblicità, purchè non sia invasiva e purchè non venga proposta forzatamente.
Anni fa provai uno strumento chiamato Internet Watcher 2000 (http://www.internetwatcher.com ">http://www.internetwatcher.com ). Era un semplice proxy software che consentiva di eliminare le pubblicità e i banner dalle pagine Web. Seppur efficace nello svolgere il suo compito era un po' troppo macchinoso a configurarlo e a gestirlo per l'utente comune.
Fra i plugin di Mozilla ne ho scoperto uno molto potente e utile, l'Adblock che se configurato correttamente elimina praticamente ogni pubblicità dalla pagina Web mantenendola però intatta. Vediamo qui di seguito una pagina con e senza Banner. Il risultato è notevole. Inoltre è facile mantenere aggiornato l'elenco dei filtri perchè supporta Wildcards come (*) in modo da eliminare immagini o altro provenienti da determinati domini Web.

Pagina con (IE) e senza (Firefox) banner
Pagina con (IE) e senza (Firefox) banner


FoxyTunes, MP3 e Winamp
Se i plugin visti fino ad ora erano di una rilevante utilità quello che vediamo di seguito è una banalità ma anch'esso svolge in modo egregio il suo lavoro. Non è altro che una barretta che si integra nella status bar e vi consente (se aperto) di pilotare Winamp mostrando il brano corrente e permettendovi di scorrere avanti o indietro nella lista.
Questo plugin non fa altro che mandare messaggi specifici alla finestra di Winamp che gli indicano di cambiare brano.
Dal punto di vista del codice quindi non è complicato ma è decisamente comodo.



Web Developer Plugin
E veniamo alla crème dei plugin, il Web Developer. Questa aggiunta è a dir poco magica. Trasforma lo sviluppatore in un mago del Web. Questo plugin aggiunge una barra nella parte alta del Browser con vari menù e sottomenù. Vediamo che cosa riesce a fare.

La barra del Web Developer
La barra del Web Developer


Tanto per cominciare potete visualizzare in un istante tutte le dimensioni in Pixel delle immagini contenute nella pagina oppure il loro path oppure nascondere direttamente tutte le immagini:



E' possibile vedere e analizzare la risposta del Server Web relativa alla pagina visualizzata:



Potete validare i CSS collegati o il codice HTML della pagina stessa collegandovi automaticamente a dei servizi messi a disposizione dal consorzio W3C.

E' possibile persino modificare in tempo reale gli stili contenuti nei fogli di stile associati alla pagina oppure quelli inline e vedere in diretta le modifiche appena applicate alla pagina caricata:



Potete lavorare in modo avanzato sui Form, infatti è possibile per esempio visualizzare le password digitate, abilitare l'autocompletamento dei campi, elencare i campi (textbox, button, ecc.) contenuti nella pagina o semplicemente visualizzare la definizione HTML dei Form.

Dal menù Disable invece potete eliminare i colori dalla pagina, disabilitare le immagini oppure i Javascript oppure le Applet Java, potete disabilitare i noiosi Cookies o gli stili.


Download di Mozilla Suite e Firefox
Come si è potuto vedere le potenzialità di questo progetto sono infinite. Inoltre il fatto che sia in costante sviluppo ed evoluzione fa ben sperare. Per chi vuole spingersi e vuole un kit più completo può scaricare la versione suite di Mozilla che comprende anche un client di posta (Thunderbird) un lettore di newsgroups, un client IRC e un editor di pagine HTML. Sia di Mozilla Firefox che di Thunderbird sono state rilasciate recentemente le versioni stable 1.0.
La pubblicazione di queste versioni ha riscosso notevole interesse nel pubblico del Web infatti sono stati registrati sia per uno che per l'altro prodotto oltre 1 milione di downloads.

Vuoi diventare famoso ? Sviluppa Mozilla o i plugins
Ognuno di voi si sarà chiesto come si fanno a costruire i plugin. Beh... la cosa non è difficile basta avere buona volontà poi tutto il resto viene quasi da sè. Mozilla Foundation mette a disposizione dei programmatori SDK e documentazione per lo sviluppo di queste "terze parti". A questo link potete trovare tutta la documentazione necessaria.
http://www.mozilla.org/projects/plugins/ ">http://www.mozilla.org/projects/plugins/ 

Non solo, se siete audaci potete partecipare ed estendere e migliorare il Browser stesso di cui è disponibile il codice sorgente. Anche in questo caso non posso che dirigervi a questo link per avere informazioni:
http://www.mozilla.org/build/ ">http://www.mozilla.org/build/ 


Cosa che mi sono dimenticato di dire è che questo Browser funziona sia su Windows che su Linux ma anche su Mac.

Considerazioni e conclusioni finali
E' ormai ora di tirare le somme di quanto detto fin qui. Nonostante io abbia sempre usato, sviluppato e preferito gli strumenti di sviluppo e i prodotti Microsoft in questo caso non posso fare altro che i complimenti a Mozilla e a tutti i programmatori che ci hanno lavorato lunghi mesi. Finalmente dall'open source esce un progetto importante che può cambiare il corso della storia. In questo periodo infatti sono sempre più numerose le notizie che confermano l'aumento della quota di mercato in favore di Mozilla e a discapito di Internet Explorer.
Il motivo è presto spiegato ed è scritto all'inizio di questa overview e cioè che Microsoft si è fossilizzata troppo su altri progetti trascurando notevolmente Internet Explorer che, come detto, salvo alcune modifiche alla sicurezza, è rimasto il prodotto che usavamo qualche anno fa. Microsoft pare stia lavorando ad un Internet Explorer 7.0 che sarà forse integrato in Longhorn e che presenterà sensazionali novità, questo però è tutto da vedere. Tempo fa Microsoft aveva negato una riscrittura del codice da zero di Explorer proprio a causa dell'eccessiva complessità raggiunta a forza di mettere pezze. Nell'attesa godiamoci quindi questo gran miracolo di nome Mozilla!

Voto medio articolo: 3.6 Numero Voti: 5
David De Giacomi

David De Giacomi

MVP Program Logo Approda al mondo dell'informatica nell' Aprile del 1994. Un amico gli fa conoscere il Quick Basic del DOS. E' cosi che inizia la sua attività di sviluppatore. Prosegue il suo percorso con altri linguaggi (Visual Basic, Pascal, Java, ANSI C), fino ad arrivare a .NET. Per un certo periodo affianca all'attività ... Profilo completo

Articoli collegati

Le licenze Open Source
Sempre più progetti sposano la filosofia Open Source, ricorrendo alle più disparate licenze software, creando un poco confusione agli sviluppatori che vorrebbero utilizzare il codice di tali progetti. Cerchiamo di rendere il tutto meno complicato.
Autore: Giovanni Ferron | Difficoltà:
Utilizzare il Database MySQL con .NET
Questo articolo è rivolto a tutti quelli che vogliono sviluppare una soluzione efficiente senza sborsare cifre elevate per l'acquisto di licenze di SQL Server o Oracle e che non vogliono rinunciare alle prestazioni minori offerte da un "quasi database" come potrebbe essere Access.
Autore: David De Giacomi | Difficoltà: | Commenti: 11 | Voto:
.Net e il Pinguino? Mono !
Questo articolo vi introduce allo sviluppo orientato alla piattaforma (Mono) che permette l'integrazione tra Microsoft e Linux ... l'open source è tra noi!
Autore: Giovanni Ferron | Difficoltà: | Commenti: 8 | Voto:
Copyright © dotNetHell.it 2002-2017
Running on Windows Server 2008 R2 Standard, SQL Server 2012 & ASP.NET 3.5