Home Page Home Page Tips & Tricks Quoting – Come quotare, Nozioni fondamentali

Quoting – Come quotare, Nozioni fondamentali


Migliorare la leggibilità di un post (messaggio e-mail, post newsgroup, ecc.) garantisce la comprensione del testo stesso. Un post non quotato a dovere puo' risultare confuso e non gradito dagli utenti. Di seguito sono elencate alcune delle operazioni fondamentali per un quoting corretto.

Questo è il messaggio originale:



Le operazioni da eseguire sono:

- Tagliare la eventuale parte del messaggio che non contiene testo utile alla comprensione della risposta e la firma della persona a cui si risponde. Si può far presente che si è tagliato del testo inserendo delle parentesi quadre tipo: [CUT], [SNIP] o anche vuote [].

- Inserire dei segni di indentazione > o | o : al testo a cui si risponde, se il newsreader non li inserisce in maniera automatica.



- Rispondere sotto la domanda. Esistono il "Top Quoting" (risposta sopra la domanda) e il "Bottom Quoting" (risposta sotto la domanda). In Italia si usa generalmente il "Bottom Quoting", anche per una semplice questione logica: quando si legge un testo lo si scorre dall’alto verso il basso. E’ molto più chiaro leggere una domanda e poi la risposta, piuttosto che una risposta senza sapere qual è la domanda :)



- Se un post racchiude più di una domanda, è bene rispondere inframezzando le risposte ai "pezzi" di domanda quotata. Un esempio nell’immagine seguente:



Se tutto ciò sembra complicato, o noioso, si puo’ ricorrere a programmi che aiutano il quoting. Il più conosciuto è OEQuotefix (per Outlook Express), ottimo freeware che, tra le altre cose, aggiunge i segni di indentazione, colora i vari livelli di testo quotato per renderne più immediata la visualizzazione, taglia in automatico le firme, permette l’utilizzo di firme personali random e di header personalizzati. Maggiori info qui:

Sito Web: http://home.in.tum.de/~jain/software/oe-quotefix/ 
Free download: http://home.in.tum.de/~jain/software/oe-quotefix/downloads.php 
Copyright © dotNetHell.it 2002-2017
Running on Windows Server 2008 R2 Standard, SQL Server 2012 & ASP.NET 3.5