Home Page Home Page Articoli Migliorare la qualità dei grafici nei Crystal Reports

Migliorare la qualità dei grafici nei Crystal Reports

In questo breve articolo vedremo come aumentare la qualità dei grafici prodotti da Crystal Reports durante il rendering tramite Web con ASP.NET e all'interno di applicazioni WinForms.
Autore: David De Giacomi Livello:
N.B. Questo articolo parla del registro di Windows. Prego chi vuole fare esperimenti di prestare massima attenzione e di non osare troppo!

Grafici Crystal Reports solo 96 dpi ?
Se avete già letto l'articolo relativo alla produzione di Report avanzati utilizzando Crystal Reports, il prodotto integrato in Visual Studio .NET per la reportistica, avrete notato nella nota di chiusura dell'articolo che avevo indicato che la qualità dei grafici prodotti da Crystal è abbastanza bassa e si attesta intorno ai 96 dpi.
Questo viene fatto proprio per alleggerire in termini di byte occupati i grafici che diventerebbero molto pesanti da trasferire via web e la navigazione potrebbe essere di molto rallentata e divenire molto noiosa. Ci sono infatti alcuni passaggi non documentati da seguire per aumentare la qualità dei grafici ed è necessario quindi intervenire sul registro di Windows.

Come modificare il registro di Windows
Come ben sapete il worker process normalmente gira con un utente particolare (ASPNET). In questo caso questo particolare utente non ha accesso alla macro chiave del reigstro HKEY_CURRENT_USER dove andremo a fare delle modifche.
L'accesso a quella chiave è concesso solo agli utenti effettivamente loggati interattivamente al sistema.
Si potrebbe comunque ovviare autenticando l'utente e attivando l'impersonation di ASP.NET ma comunque non sarebbe la scelta migliore.
Per tagliare comunque la testa al toro noi andremo a modificare prima i settings contenuti in HKEY_CURRENT_USER in modo che anche le applicazioni WinForms possano godere di questo miglioramento e successivamente copieremo i settings anche in HKEY_LOCAL_MACHINE.

Ecco le istruzioni di seguito:

  • Aprite il registro tramite Start->Esegui regedit.exe e premendo invio

  • Spostatevi nella chiave HKEY_CURRENT_USER\SOFTWARE\Seagate Software\Crystal Reports\Export

  • Tasto destro sulla chiave Export e create una nuova chiave di tipo DWORD

  • Assegnate il nome BitMapMagnifNumerator alla chiave appena creata e date un valore decimale fra 1 e 4 (1 qualità peggiore, 4 qualità migliore)

  • Create una nuova chiave di tipo DWORD

  • Assegnate il nome BitMapMagnifDenominator e assegnate il valore 1.


Ora è necessario ripetere l'operazione però nella chaive KEY_CURRENT_USER\SOFTWARE\Seagate Software\Crystal Reports\Export.
Il risultato nel registro dovrebbe essere quello presentato qui sotto:

Il registro dopo le modifiche
Il registro dopo le modifiche


NOTA: Chiaramente un miglioramento nella qualità delle immagini significa maggiori dimensioni, maggiori byte da scaricare e maggiore lentezza, però anche un ottimo impatto visivo.
Nel file .zip allegato articolo sono presenti già i due file .reg da unire al registro in modo che non perdete troppo tempo. Per chi vuole può anche procedere manualmente.
Voto medio articolo: 4.5 Numero Voti: 2

File allegati


88_registry_key.zip (662 byte)
David De Giacomi

David De Giacomi

MVP Program Logo Approda al mondo dell'informatica nell' Aprile del 1994. Un amico gli fa conoscere il Quick Basic del DOS. E' cosi che inizia la sua attività di sviluppatore. Prosegue il suo percorso con altri linguaggi (Visual Basic, Pascal, Java, ANSI C), fino ad arrivare a .NET. Per un certo periodo affianca all'attività ... Profilo completo

Articoli collegati

Garantire l'univocità di una colonna ammettendo valori NULL multipli
Chi sviluppa in ambito professionale o per puro diletto prima o poi si troverà ad affrontare tematiche nuove ed avvincenti. In questo articolo cercherò di illustrare tre tecniche con i relativi pregi e difetti per permettere con SQL Server di garantire l'univocità di una colonna senza alcuna limitazione sui valori NULL
Autore: Lorenzo Benaglia | Difficoltà:
Integrare Crystal Reports con una Windows Form
Ecco come sfruttare in modo semplice e rapido le funzionalità offerte dal tool di reportistica Crystal Reports di Business Objects all'interno di una Windows Form .NET, dalla crazione del Report al Binding dei dati.
Autore: Matteo Raumer | Difficoltà: | Commenti: 2
Il Logging con Integration Services 2005
Perchè si è bloccata la mia applicazione ? Che errori si sono verificati ? Perchè il flusso d'esecuzione non procede nel modo corretto ? Cerchiamo di capire come possono esserci utili le funzionalità di logging offerte da SQL Server e gli Integration Services per rendere più affidabili e consistenti le nostre applicazioni.
Autore: Alessandro Alpi | Difficoltà: | Commenti: 3
Utilizzare i SQL Server Agent Proxies con i Package SSIS
Chi utilizza frequentemente i SSIS Packages e accede a risorse esterne a SQL Server non può fare a meno di conoscere ed utilizzare i Proxy Account (o SQL Server Agent Proxies). Vediamo che cosa sono e come si utilizzano in modo proficuo.
Autore: Alessandro Alpi | Difficoltà: | Commenti: 4
SQL Server 2005 - La Import/Export utility
Chi lavora sui Database si ritrova quasi quotidianamente a dover importare o esportare dati. SQL Server 2005 agevola notevolmente il compito tramite l'Import/Export Utility (ex DTS Import/Export di SQL 2000). Vediamo come funziona.
Autore: Alessandro Alpi | Difficoltà: | Commenti: 14
Visual Studio 2005 Team System for Database Professionals
Scopriamo questo nuovo e potente Tool della famiglia Visual Studio 2005 Team System per creare, sviluppare, testare e gestire con più facilità e flessibilità i database di SQL Server.
Autore: Marco Caruso | Difficoltà:
Parallelismo tra SSIS e DTS, due prodotti a confronto
In questo articolo un'analisi sulle novità dei SQL Server 2005 Integration Services rispetto ai DTS di SQL Server 2000.
Autore: Alessandro Alpi | Difficoltà: | Commenti: 2
Overview dei SQL Server Integration Services (SSIS)
Scopriamo i nuovi Sql Server Integration Services presenti in SQL Server 2005 che sostituisco i DTS aggiungendo delle nuove funzionalità davvero interessanti
Autore: Alessandro Alpi | Difficoltà: | Commenti: 6 | Voto:
Leggere un file XML con SQL Server 2005
Scopriamo in questo articolo alcune potenzialità offerte dal nuovo database SQL 2005, tra cui il nuovo data type XML, e le Stored Procedures per importare e gestire all'interno del database file testuali in formato XML.
Autore: Lorenzo Benaglia | Difficoltà: | Commenti: 5
ExcelDataSetLib, una libreria .NET per esportare dati in formato Excel
In questo articolo verrà dimostrato come derivare la classe DataSet e integrare funzionalità per esportare in formato Excel XLS, XML o CSV i dati provenienti da un base dati qualsiasi.
Autore: David De Giacomi | Difficoltà: | Commenti: 3 | Voto:
Microsoft Application Blocks Data Access
Quante volte vi è capitato di riscrivere decine di volte lo stesso pezzo di codice all'interno di un progetto ? Scopriamo in questo articolo l'utilità dei Microsoft Application Blocks che vi permettono di ottimizzare il vostro codice evitando ripetizioni e vi facilitano la lettura.
Autore: Marco Caruso | Difficoltà:
Comprimere e decomprimere files ZIP con .NET e #ZipLib
Visualizzare il contenuto di un file Zip da una applicazione vi sembra una Mission Impossibile? Oppure la vostra azienda ha fatto un mutuo per pagare il componente che vi aiuta nel lavoro? Ecco un articolo che parla della libreria sharpZipLib, libreria Open Source per la gestione dei formati compressi.
Autore: Giovanni Ferron | Difficoltà: | Commenti: 7
Rivoluzione nel campo dei Reports con i SQL Reporting Services
Finalmente Microsoft ci mette a disposizione uno straordinario tool per la produzione di Report perfettamente integrato con l'architettura .NET. Fino ad ora siamo sempre stati abituati ad utilizzare il buono seppur limitato Crystal Report. Vediamo cosa cambia da ora in poi.
Autore: David De Giacomi | Difficoltà: | Commenti: 6 | Voto:
Scopriamo cosa sono gli Office XP PIA
Vediamo in quest'articolo una dettagliata introduzione dei PIA gli assemblies che permettono ad un'applicazione .NET di interagire e di dialogare con i prodotti della suite Microsoft Office XP.
Autore: David De Giacomi | Difficoltà: | Commenti: 6
Costruire Report con ASP.NET e Crystal Reports
Vedremo in questo semplice Tutorial le istruzioni base che ci permetteranno di costruire un report avanzato usando ASP.NET e l'oggetto CrystalReportViewer integrato in questa versione di Visual Studio .NET.
Autore: David De Giacomi | Difficoltà: | Commenti: 14
Copyright © dotNetHell.it 2002-2017
Running on Windows Server 2008 R2 Standard, SQL Server 2012 & ASP.NET 3.5