Home Page Home Page Articoli Utilizzare controlli lato server in un Datagrid

Utilizzare controlli lato server in un Datagrid

Il DataGrid è un controllo molto avanzato spesso usato in ASP.NET. La maggior parte degli sviluppatori utilizza le funzioni basilari. E' possibile però estenderlo utilizzando controlli server aggiuntivi all'interno delle celle. Vediamo un esempio con una Combo Box.
Autore: Luca Graziani Livello:
Tutti abbiamo avuto a che fare almeno una volta con il controllo DataGrid. Questo controllo permette di associare in maniera semplice sorgenti di dati, presentarli all?utente, ed ha inoltre la capacità di gestire le manipolazioni dati per poi aggiornarle sul database. Queste funzionalità in parte sono gestite automaticamente, in parte sviluppate dal programmatore. Quello che spiegherò, è come inserire dei controlli lato server quando si vogliono modificare i dati di una riga del DataGrid. Cominciamo a descrivere l'esempio che ho preparato. Nella prima figura è visualizzato un DataGrid che mostra delle tipiche informazioni che possono essere associate ad un utente.



Andiamo ora a vedere com?è stato costruito questo controllo.


<asp:DataGrid ID="dgUtenti" CssClass="grid" Runat="server" AutoGenerateColumns="False">
<Columns>
<asp:BoundColumn Visible="False" DataField="id" HeaderText="ID"></asp:BoundColumn> <asp:BoundColumn DataField="nome" HeaderText="Nome"></asp:BoundColumn> <asp:BoundColumn DataField="cognome" HeaderText="Cognome"></asp:BoundColumn> <asp:BoundColumn DataField="Sesso" HeaderText="Sesso"></asp:BoundColumn> <asp:BoundColumn DataField="Eta" HeaderText="Età"></asp:BoundColumn>
<asp:TemplateColumn HeaderText="Occupazione">
<ItemTemplate> <asp:Label Runat=server text='<%#Databinder.Eval(Container.Dataitem, "Occupazione")%>' ID="Occ">
</asp:Label>
</ItemTemplate>
<EditItemTemplate>
<asp:DropDownList Runat="server" ID="dropOccupazione"></asp:DropDownList>
</EditItemTemplate>
</asp:TemplateColumn>
<asp:TemplateColumn HeaderText="Ubicazione">
<ItemTemplate>
<asp:Label Runat=server text='<%# "Regione: <b>" & Databinder.Eval(Container.Dataitem, "Regione").tolower & "</b><br>Provincia: <b>" & Databinder.Eval(Container.Dataitem, "Citta").tolower & "</b><br>Comune: <b>" & Databinder.Eval(Container.Dataitem, "Comune").tolower & "</b>"%>' ID="Ubi">
</asp:Label>
</ItemTemplate>
<EditItemTemplate>
<asp:DropDownList Runat="server" AutoPostBack="True" OnSelectedIndexChanged="drpRegioni_SelectedIndexChanged"
ID="drpRegioni"></asp:DropDownList>
<asp:DropDownList Runat="server" AutoPostBack="True" OnSelectedIndexChanged="drpProvince_SelectedIndexChanged" ID="drpProvice"></asp:DropDownList>
<asp:DropDownList Runat="server" ID="drpComuni"></asp:DropDownList>
</EditItemTemplate>
</asp:TemplateColumn>
<asp:EditCommandColumn ButtonType="LinkButton" UpdateText="Conferma" CancelText="Annulla" EditText="Modifica"></asp:EditCommandColumn>
<asp:BoundColumn Visible="False" DataField="idcomuneresidenza" ReadOnly="True" HeaderText="istat_comune"></asp:BoundColumn>
</Columns>
</asp:DataGrid>


Sono state associate le colonne relative all?ID, nome, cognome, sesso, età ed idcomuneresidenza, nel classico modo in cui si effettua l?associazione dei dati tra sorgente e controllo (ho utilizzato il Property Builder dalla modalità Design).

Prima di passare oltre voglio accennare che le BoundColumn in fase di Edit vengono trasformate in Textbox in maniera automatica utilizzando l?evento OnEditCommand ed impostado opportunamente un indice.

Torniamo all'esempio. La colonna "Occupazione" in fase di modifica dei dati non deve essere modificata tramite una Textbox, ma deve essere permesso all?utente di cambiare occupazione scegliendo il nuovo valore da un menù a tendina generato tramite una query sul database; quindi la gestione è un po? diversa.

Ecco che entrano in gioco le TemplateColunm.
Le TemplateColumn sono colonne "personalizzabili" che vengono implementate dallo sviluppatore ed in questo caso ci servono per il nostro scopo. Come potete vedere dal codice, queste colonne "speciali" presentano due sottoelementi: l?ItemTemplate e l?EditItemTemplate. Come quasi si capisce solo leggendo il nome, il primo contiene il testo che viene visualizzato durante l?associazione con la sorgente dati, mentre il secondo visualizza le informazioni contenute in esso in fase di modifica. Infatti è proprio nell?EditItemTemplate che sono andato ad inserire la DropDownList.
L'EditCommandColumn è invece la colonna particolare del DataGrid che permette la gestione degli eventi OnEditCommand, OnUpdateCommand, OnCancelCommand e la renderizzazione dei bottoni.
Vediamo subito il codice che gestisce questi tre eventi.


Private Sub dgUtenti_EditCommand(ByVal source As Object, ByVal e As System.Web.UI.WebControls.DataGridCommandEventArgs) Handles dgUtenti.EditCommand
'Inizio
dgUtenti.EditItemIndex = e.Item.ItemIndex
Bind_Grid()
End Sub

Private Sub dgUtenti_CancelCommand(ByVal source As Object, ByVal e As System.Web.UI.WebControls.DataGridCommandEventArgs) Handles dgUtenti.CancelCommand
'Inizio
dgUtenti.EditItemIndex = -1
Bind_Grid()
End Sub

Private Sub dgUtenti_UpdateCommand(ByVal source As Object, ByVal e As System.Web.UI.WebControls.DataGridCommandEventArgs) Handles dgUtenti.UpdateCommand
'Inizio
dgUtenti.EditItemIndex = -1
Bind_Grid()
End Sub


Potete vedere che nel metodo dgutenti_EditCommand si imposta solamente la proprietà EditItemIndex, che rappresenta l?id della riga da modificare, con l?id della riga selezionata. In questo modo quando il metodo Bind_Grid() va a riassociare i dati, viene letta la proprietà appena impostata ed automaticamente vengono generate le Textbox per le colonne DataBound.
Per fare in modo che una colonna non venga influenzata in fase di modifica basta mettere la proprietà ReadOnly a true.


<asp:BoundColumn Visible="False" DataField="idcomuneresidenza" ReadOnly="True" HeaderText="istat_comune"></asp:BoundColumn>


Ecco il risultato quando si clicca sul pulsante modifica:



Le celle della riga sono state modificate inserendo un controllo Textbox correttamente riempito.
Il metodo Bind_Grid() non fa altro che eseguire una query sul database per il recupero dei dati. Ecco il codice:


Private Sub Bind_Grid()
Dim tabellaUtenti As DataTable
'Controllo la sessione per verificare se e' presente la tabella
tabellaUtenti = Session("tblUsers")
If tabellaUtenti Is Nothing Then
Dim objConn As New SqlConnection
objConn.ConnectionString() = strConn
Dim objCommand As New SqlCommand
objCommand.CommandText = "CARICA_UTENTI"
objCommand.CommandType = CommandType.StoredProcedure
objCommand.Connection = objConn
Dim objAdapter As New SqlDataAdapter
objAdapter.SelectCommand = objCommand
tabellaUtenti = New DataTable
Try
Try
objAdapter.Fill(tabellaUtenti)
Finally
objConn.Dispose()
End Try
Catch ex As Exception
lblMessage.Text = "Errore"
Finally
objConn = Nothing
objAdapter = Nothing
End Try
'Metto la tabella in sessione
Session("tblUsers") = tabellaUtenti
End If
'Associo la tabella al datagrid
dgUtenti.DataSource = tabellaUtenti
dgUtenti.DataBind()
End Sub


Prendiamo ora in esame la nostra DropDownlist relativa alla colonna "Occupazione". Per far in modo che compaia il famoso menù a tendina, è necessario intervenire su un altro evento del DataGrid: OnItemDataBound. Questo evento viene scatenato subito dopo l?evento OnItemCreated e questi due eventi permettono la creazione e il collegamento di tutti i dati presenti nel DataGrid.
Se noi lasciassimo il codice com?è stato descritto fin ora, il risultato sarebbe il seguente:



Il menù a tendina non avrebbe nessun valore.
Andiamo quindi a implementare il metodo dell'evento OnItemDatabound.


Private Sub dgUtenti_ItemDataBound(ByVal sender As Object, ByVal e As System.Web.UI.WebControls.DataGridItemEventArgs) Handles dgUtenti.ItemDataBound
lblMessage.Text = lblMessage.Text & e.Item.ItemType.ToString & "
"
If e.Item.ItemType = ListItemType.EditItem Then
Dim DRV As DataRowView = CType(e.Item.DataItem, DataRowView)
'------------------------------
'Carico la dropdownlist relativa all'occupazione
Bind_Drop_Occupazione(sender, e, DRV)
'------------------------------
'Acquisisco l'istat della regione che sta in una boundcolumn non visibile del datagrid
'Splitto il codice per risalire alla regione provicnia e comune
Dim istC = CStr(DRV("idcomuneresidenza")) 'istat del comune
Dim istP = Left(istC, 5)
Dim istR = Left(istP, 2) 'istat della regione
istP = Right(istP, 3) 'istat della provincia
'------------------------------
'Carico la dropdownlist relativa alla regione
Bind_Drop_Regioni(sender, e, DRV, istR)
'------------------------------
'Carico la dropdownlist relativa alla provincia
Bind_Drop_Province(sender, e, DRV, istR, istP)
'------------------------------
'Carico la dropdownlist relativa al comune
Bind_Drop_Comuni(sender, e, DRV, istP, istC)
'------------------------------
End If
End Sub


Come prima cosa andiamo ad intercettare la situazione che ci interessa, ovvero quando viene creata la riga EditItem.
La proprietà ItemType dell'oggetto Item ci dice che tipo di Item (riga) è stata creata. Come prima istruzione del metodo, infatti ho fatto stampare a video ItemType per vedere che cosa fa il metodo.
Il risultato è il seguente:



Possiamo vedere che vengono create ed associate le righe dell'Header, Item, AlternatinItem e Footer (che non si vede).
Quando andiamo a cliccare su modifica, durante l'OnItemDataBound, si andrà a creare ed associare al DataGrid la riga EditItem come mostrato qui sotto, ed è allora che dovremmo referenziare ed associare il nostro controllo.



Ecco il motivo per cui e' stata inserita la condizione:

If e.Item.ItemType = ListItemType.EditItem Then

Se avessimo tralasciato questa condizione avremmo ottenuto un errore in quanto saremmo andati a referenziare un oggetto inesistente nell'Header, che è la prima riga collegata.

Referenziamo quindi la riga editata come DataRowView tramite il casting:

Dim DRV As DataRowView = CType(e.Item.DataItem, DataRowView)

e richiamiamo un metodo che esegue il Bind della DropDownList:


Private Sub Bind_Drop_Occupazione(ByRef sender As Object, ByRef e As System.Web.UI.WebControls.DataGridItemEventArgs, ByRef DRV As DataRowView)
Dim Current As String = DRV("Occupazione")
Dim DDLOCC As DropDownList = CType(e.Item.Cells(5).Controls(1), DropDownList)
Dim item As ListItem
DDLOCC.DataSource = CreaElencoOccupazioni()
DDLOCC.DataTextField = "Occupazione"
DDLOCC.DataValueField = "id"
DDLOCC.DataBind()
item = DDLOCC.Items.FindByText(Current)
If Not item Is Nothing Then item.Selected = True
End Sub


Spieghiamo nel dettaglio il metodo.
Si dichiara una variabile Current a cui si assegna il valore della colonna "Occupazione" della DataRowView; nel nostro caso in Current verrà assegnato il valore Impiegato.

Dim Current As String = DRV("Occupazione")

Si dichiara un oggetto di tipo DropDownList e si fa il casting al tipo del controllo presente nella riga editata (la Dropdownlist) che si trova nella cella 5, controllo 1.

Dim DDLOCC As DropDownList = CType(e.Item.Cells(5).Controls(1), DropDownList)

(vedremo in seguito che è possibile usare il metodo FindControl se si conosce l'ID del controllo). La cella 5 è la colonna dove sono contenuti gli oggetti che riguardano l'occupazione, controllo 1 è l?unico controllo presente nell'EditItemTemlate (la drop vuota).
Si dichiara un oggetto di tipo ListItem che referenzierà l'elenco delle occupazioni.
Si associano i dati impostando il DataSource e le proprietà della DropDownList, e si effettua il Bind dei dati.
Il metodo CreaElencoOccupazioni() recupera l'elenco dal database:


Private Function CreaElencoOccupazioni() As DataTable
Dim objConn As New SqlConnection
objConn.ConnectionString() = strConn
Dim objCommand As New SqlCommand
objCommand.CommandText = "CARICA_OCCUPAZIONI"
objCommand.CommandType = CommandType.StoredProcedure
objCommand.Connection = objConn
Dim objAdapter As New SqlDataAdapter
objAdapter.SelectCommand = objCommand
Dim tabellaOccupazioni As New DataTable
Try
Try
objAdapter.Fill(tabellaOccupazioni)
Finally
objConn.Dispose()
End Try
Catch ex As Exception
lblMessage.Text = "Errore"
Finally
objConn = Nothing
objAdapter = Nothing
End Try
Return tabellaOccupazioni
End Function


Si procede ora con la ricerca e la selezione dell'elemento originale editato. In questo modo quando la DropDownList verrà renderizzata come primo elemento del controllo verrà visualizzato quello originale:


item = DDLOCC.Items.FindByText(Current)
If Not item Is Nothing Then item.Selected = True


Per ulteriori informazioni è possibile consultare il seguente Tip:
Come selezionare un valore in una DropdownList ?

Finalmente la Combo Box è collegata e puntata sul valore corretto.



Ora spingiamoci oltre. Fino ad ora abbiamo tralasciato la colonna "Ubicazione" che visualizza la regione, la provincia ed il comune di residenza dell'utente. Al contrario della colonna "Occupazione", l?Edit della colonna ubicazione deve tener conto che se l?utente cambia regione, gli elenchi della provincia e dei comuni si devono aggiornare.
Vediamo quindi come gestire il Postback del controllo all'interno del DataGrid.
Prima di tutto per poter visualizzare la regione, la provincia ed il comune corretti, ho utilizzato la colonna nascosta idcomuneresidenza che ha il codice ISTAT del Comune, da cui ricavo quello della Provincia e della Regione. (Ovviamente sul databse ho 3 tabelle con le regioni, province, comuni e relativo codice ISTAT).
Il procedimento di associazione e puntamento dei dati è lo stesso che abbiamo applicato per visualizzare la DropDownList relativa alla colonna occupazione.


Protected Sub Bind_Drop_Regioni(ByRef sender As Object, ByRef e As System.Web.UI.WebControls.DataGridItemEventArgs, ByRef DRV As DataRowView, Optional ByRef istr As String = "")
Dim DDLREG As DropDownList = CType(e.Item.FindControl("drpRegioni"), DropDownList)
Dim item As ListItem
DDLREG.DataSource = CreaElencoRegioni()
DDLREG.DataTextField = "regione"
DDLREG.DataValueField = "istat_regione"
DDLREG.DataBind()
If istr <> "" Then
item = DDLREG.Items.FindByValue(istr)
If Not item Is Nothing Then item.Selected = True
End If
End Sub

Protected Sub Bind_Drop_Province(ByRef sender As Object, ByRef e As System.Web.UI.WebControls.DataGridItemEventArgs, ByRef DRV As DataRowView, ByRef istR As String, Optional ByVal istP As String = "")
Dim DDLPRO As DropDownList = CType(e.Item.FindControl("drpProvice"), DropDownList)
Dim item As ListItem
DDLPRO.DataSource = CreaElencoProvince(istR)
DDLPRO.DataTextField = "citta"
DDLPRO.DataValueField = "istat_provincia"
DDLPRO.DataBind()
If istP <> "" Then
item = DDLPRO.Items.FindByValue(istP)
If Not item Is Nothing Then item.Selected = True
End If
End Sub

Protected Sub Bind_Drop_Comuni(ByRef sender As Object, ByRef e As System.Web.UI.WebControls.DataGridItemEventArgs, ByRef DRV As DataRowView, Optional ByRef istP As String = "", Optional ByVal istC As String = "")
Dim DDLCOM As DropDownList = CType(e.Item.FindControl("drpComuni"), DropDownList)
Dim item As ListItem
DDLCOM.DataSource = CreaElencoComuni(istP)
DDLCOM.DataTextField = "comune"
DDLCOM.DataValueField = "istat_comune"
DDLCOM.DataBind()
If istC <> "" Then
item = DDLCOM.Items.FindByValue(istC)
If Not item Is Nothing Then item.Selected = True
End If
End Sub


Come potete vedere il procedimento è lo stesso, cambiano solamente alcuni parametri passati ai metodi che permettono di recuperare set di dati specifici. Se io scelgo Lazio, è inutile prelevare tutte le province d?Italia. Andrò a selezionare solamente quelle del Lazio.

Per gestire i Postback di questi controlli è necessario implementare il metodo dell?evento OnSelectedIndexChanged ed impostare l'Autopostback a true. In questo modo appena seleziono, ad esempio, una diversa regione vado ad intercettare il valore del nuovo elemento e ricarico gli elenchi delle province e dei comuni.
Ecco il codice che viene eseguito quando cambio regione:


Protected Sub drpRegioni_SelectedIndexChanged(ByVal sender As System.Object, ByVal e As System.EventArgs)
'Prendo il riferimento del datagrid
Dim dg As DataGrid = DirectCast(Page.FindControl("dgUtenti"), DataGrid)
'Prendo l'id della riga che e' stata editata
Dim idEditItem As Int32 = dg.EditItemIndex()
'Prendo il riferimento della drop delle province
Dim drpP As DropDownList = CType(dg.Items(idEditItem).FindControl("drpProvice"), DropDownList)
'Prendo il riferimento della drop dei comuni
Dim drpC As DropDownList = CType(dg.Items(idEditItem).FindControl("drpComuni"), DropDownList)
If sender.selectedvalue = "00" Then
'Non ho selezionato regioni (ho selezionato campo vuoto) e devo nascondere la provincia ed il comune
drpP.Visible = False
drpC.Visible = False
Else
'Devo cambiare l'elenco delle province e mascherare quella dei comuni.
drpP.DataSource = CreaElencoProvince(sender.selectedvalue)
drpP.DataTextField = "citta"
drpP.DataValueField = "istat_provincia"
drpP.DataBind()
drpC.Visible = False
End If
End Sub


Per poter aggiornare l?elenco delle province è necessario avere il riferimento al controllo che è contenuto del DataGRid.
Per cui si deve prima referenziare il DataGrid (che fa parte dei controlli della pagina), utilizzando il metodo FindControl della classe Page;

Dim dg As DataGrid = DirectCast(Page.FindControl("dgUtenti"), DataGrid)

Si intercetta la riga che sta nello stato di Edit:

Dim idEditItem As Int32 = dg.EditItemIndex()

Si ricerca la DropDownList utilizzando lo stesso metodo che abbiamo utilizzato per referenziare il DataGrid, ma applicato non alla pagina, ma allo stesso DataGrid.

Dim drpP As DropDownList = CType(dg.Items(idEditItem).FindControl("drpProvice"), DropDownList)

A questo punto si effettuano I dovuti controlli e si aggiornano le liste.
Per le province si applica lo stesso procedimento.


Protected Sub drpProvince_SelectedIndexChanged(ByVal sender As System.Object, ByVal e As System.EventArgs)
'Prendo il riferimento del datagrid
Dim dg As DataGrid = DirectCast(Page.FindControl("dgUtenti"), DataGrid)
'Prendo l'id della riga che e' stata editata
Dim idEditItem As Int32 = dg.EditItemIndex()
'Prendo il riferimento della drop dei comuni
Dim drpC As DropDownList = CType(dg.Items(idEditItem).FindControl("drpComuni"), DropDownList)
If sender.selectedvalue = "000" Then
'Non ho selezionato province (ho selezionato campo vuoto) e devo nascondere il comune
drpC.Visible = False
Else
'Devo cambiare l'elenco dei comuni.
drpC.DataSource = CreaElencoComuni(sender.selectedvalue)
drpC.DataTextField = "comune"
drpC.DataValueField = "istat_comune"
drpC.DataBind()
drpC.Visible = True
End If
End Sub


I metodi:

CreaElencoProvince(sender.selectedvalue)
CreaElencoComuni(sender.selectedvalue)


Non fanno altro che recuperare i dati dal Database.


Private Function CreaElencoProvince(ByRef IstatRegione As String) As DataTable
Dim objConn As New SqlConnection
objConn.ConnectionString() = strConn
Dim objCommand As New SqlCommand
objCommand.Parameters.Add(New SqlClient.SqlParameter("@ID", IstatRegione))
objCommand.CommandText = "CARICA_ELENCO_PROVINCE_BYIDREG"
objCommand.CommandType = CommandType.StoredProcedure
objCommand.Connection = objConn
Dim objAdapter As New SqlDataAdapter
objAdapter.SelectCommand = objCommand
Dim tabellaP As New DataTable
Try
Try
objAdapter.Fill(tabellaP)
Finally
objConn.Dispose()
End Try
Catch ex As Exception
lblMessage.Text = "Errore"
Finally
objConn = Nothing
objAdapter = Nothing
End Try
Return tabellaP
End Function

Private Function CreaElencoComuni(ByRef IstatProvincia As String) As DataTable
Dim objConn As New SqlConnection
objConn.ConnectionString() = strConn
Dim objCommand As New SqlCommand
objCommand.Parameters.Add(New SqlClient.SqlParameter("@ID", IstatProvincia))
objCommand.CommandText = "CARICA_ELENCO_COMUNI_BYIDPRO"
objCommand.CommandType = CommandType.StoredProcedure
objCommand.Connection = objConn
Dim objAdapter As New SqlDataAdapter
objAdapter.SelectCommand = objCommand
Dim tabellaR As New DataTable
Try
Try
objAdapter.Fill(tabellaR)
Finally
objConn.Dispose()
End Try
Catch ex As Exception
lblMessage.Text = "Errore"
Finally
objConn = Nothing
objAdapter = Nothing
End Try
Return tabellaR
End Function


Una volta effettuate tutte le modifiche si potranno salvare i dati nella sorgente implementando il metodo dgUtenti_UpdateCommand.

Come avete potuto vedere, il DataGrid è un oggetto molto estendibile. Naturalmente è necessario scrivere dell'ulteriore codice per ottimizzarlo ma possiamo ottenere in cambio di questa fatica delle applicazioni molto più intuitive e interattive da sottoporre all'utente finale che spesso sa poco di Informatica.

Questo esempio è utile come base per poter implementare ulteriori funzionalità, per esempio, rendering della Fotografie di un dipendente partendo da un campo del database binario BLOB, oppure renderizzare al posto della data di creazione in formato testo il controllo DateTimePicker. Di spazio per sbizzarrirvi ce n'è a dismisura, quindi ora la palla passa a voi!
Voto medio articolo: 4.3 Numero Voti: 11

File allegati


Luca Graziani

Luca Graziani

Inizio la mia formazione informatica dalle scuole superiori in quanto sono stato sempre affascinato dalla programmazione. Non mi riuscivo a spiegare come si potesse realizzare un programma. Inizio quindi la programmazione scolastica con il Pascal e successivamente il Turbo C. Finita la scuola superiore inizio a lavorar... Profilo completo

Articoli collegati

Utilizzare il Tracing in ASP.NET
Scopriamo in questo articolo il servizio di analisi di ASP.NET che permette di controllare e analizzare le richieste web, consentendo di scrivere nel log del servizio di analisi in modo da effettuare a runtime una sorta di debug dell'applicazione Web.
Autore: Marco Caruso | Difficoltà: | Commenti: 1 | Voto:
Spedire messaggi SMS con .NET
Spiegheremo in questo articolo alcune tecniche per inviare messaggi SMS tramite .NET: invio tramite Web Service, invio diretto tramite cellulare oppure invio tramite un SMS Gateway. Presente anche un esempio pratico di invio con ASP.NET e Web Service.
Autore: David De Giacomi | Difficoltà: | Commenti: 9
Utilizzare il Web Service dei SQL Reporting Services da una pagina ASP.NET
Vedremo in questo articolo un altro modo di utilizzo dei Reporting Services. Mostreremo infatti come consumare il Web Service offerto dai RS per esportare i Reports in vari formati (XML, Excel, PDF, HTML, CSV) e visualizzarli in una pagina ASP.NET.
Autore: Marco Caruso | Difficoltà: | Commenti: 1 | Voto:
Visualizzare gerarchicamente i dati con una speciale DataGrid
La rappresentazione grafica di dati gerarchicamente connessi tra loro può essere realizzata anche con l'ausilio di un free control, creato da Denis Bauer, ottenendo un risultato veramente ottimo sia dal punto di vista grafico sia da quello funzionale.
Autore: Andrea Bersi | Difficoltà: | Commenti: 1 | Voto:
Mobile Web Forms e compatibilità tra Device
Ecco un articolo che illustra la creazione di una pagina mobile, tenendo conto delle compatibilità tra vari Device mobili.
Autore: Giovanni Ferron | Difficoltà:
DataSet, CreateChildView, e DataRelation: usare DataGrid per visualizzare dati da 2 tabelle
Un semplice e chiaro esempio per sfruttare al meglio il controllo DataGrid, per la visualizzazione di dati provenienti da 2 tabelle diverse, ma collegate fra loro. Viene spiegato come utilizzare il DataSet per creare delle relazioni tra le tabelle in esso contenute.
Autore: Andrea Bersi | Difficoltà: | Commenti: 1 | Voto:
Caching di pagine ASP.NET
Quando si ha a che fare con l'ingegnerizzazione di un programma la gestione del cache è una cosa importante. La "cache" e' un'area molto veloce (di solito la RAM) dove vengono copiati i dati che necessitano di essere disponibili nel piu breve tempo possibile. Vediamo com'è possibile gestire la Cache in ASP.NET
Autore: Matteo Raumer | Difficoltà:
Paginare un Datalist utilizzando il metodo ReadXml della classe Dataset
Il controllo DataGrid è uno strumento molto completo, ma che a volte può risultare troppo complesso in base alle esigenze della nostra applicazione. In questo articolo verrà spiegato come utilizzare al massimo il controllo DataList, anch'esso ottimo visualizzatore di dati, utilizzando però un'origine dati in formato XML, implementandone la paginazione.
Autore: Matteo Raumer | Difficoltà:
Come paginare un DataList
In questo articolo viene spiegato come paginare un DataList, grazie all'aiuto di stored procedure e al supporto per il paging offerto dal controllo stesso. Per ottenere una paginazione veloce, leggera, e personalizzabile al massimo.
Autore: Loris Badii | Difficoltà: | Commenti: 2 | Voto:
Ridimensionare al volo le immagini uploadate sul server, per creare le ThumbnailImages.
Molto spesso ci capita di voler visualizzare un'anteprima di un'immagine che magari ha grosse dimensioni. In questo articolo verrà spiegato come creare le immagini ridimensionate senza perdita di qualità.
Autore: Valerio Fornito | Difficoltà: | Commenti: 6
Renderizzare automaticamente gli URL come links in formato HTML
Molto spesso ci capita di dover visualizzare nelle pagina web degli URL, letti magari dal DB, ma che non ci vengono visualizzati subito come link cliccabili dall'utente. In questo articolo verrà spiegato come automatizzare questo processo.
Autore: Valerio Fornito | Difficoltà: | Voto:
Copyright © dotNetHell.it 2002-2017
Running on Windows Server 2008 R2 Standard, SQL Server 2012 & ASP.NET 3.5